Aprire enotecaBuon vino e atmosfera giusta? Ecco come aprire un’enoteca di successo 

Il vino è da sempre una tua passione? Se stai pensando di trasformarla in un lavoro, sappi che aprire un’enoteca e/o un wine bar è un’ottima idea. Questo mercato è, infatti, in continua crescita, ma puntare sulla qualità del prodotto non basta, perché ci sono tantissimi fattori da considerare e studiare in modo che chi ama il “nettare degli dei” scelga proprio il tuo locale.

Enoteca o wine bar? Tutti e due!

Tra le attività da aprire in tempo di crisi come questo, l’enoteca/wine bar è sicuramente una delle più azzeccate. Proprio la pandemia da Coronavirus ha determinato un boom di vendite durante il lockdown tanto che le vendite al dettaglio hanno continuato a registrare una crescita anche dopo.

Ma non solo: gli italiani bevono meglio, quindi cercano la qualità. Allora perché non aprire un’enoteca che sia anche wine bar?

In questo caso, infatti, oltre che dispensare consigli e vendere le bottiglie di vino, è possibile anche somministrare i prodotti e consentire ai clienti di consumarli in loco.

Chi può aprire un’enoteca?

Passiamo però alla pratica e andiamo a vedere cosa serve per realizzare questo sogno. Cominciamo col dire che, per aspirare a gestire un locale di questo tipo è necessario avere un’ottima conoscenza del prodotto e per legge:

– Essere in possesso di un diploma di scuola alberghiera.

O in alternativa:

– Certificare almeno 2 anni di esperienza nel settore turistico – alberghiero.

In mancanza dei due requisiti precedenti, occorre frequentare un corso Sab (somministrazione alimenti e bevande) conseguendo l’apposito certificato.

Inoltre, tra le diverse autorizzazioni da ottenere, quella HACCP, che attesta le conoscenze delle norme igieniche e comportamentali da rispettare per la somministrazione di cibi e bevande e la licenza alcolici, rilasciata dall’Agenzia delle Dogane.

3 step per aprire la tua enoteca

 1. Scegli il luogo giusto. Non servono spazi eccessivamente grandi, ma i clienti devono poter sorseggiare il vino comodamente e in tranquillità. Inutile dire di preferire una zona transitata e/o dotata di parcheggio.

 2. Definisci il tuo business. Format e target sono già abbastanza definiti a priori, ma ciò non toglie che sia possibile, anzi è consigliabile, rendere unico il tuo locale attraverso una brand identity ben definita e studiata per soddisfare il proprio target di riferimento.

 3. Arreda il locale. Per creare un ambiente caldo, accogliente e ricercato, ma allo stesso tempo informale, adatto per esempio a serate a tema di degustazione, non deve mancare l’arredo giusto, che contribuisce a creare l’atmosfera ideale.

Sempre più convinto? Non perdere altro tempo e per la progettazione dell’arredamento d’interni della tua enoteca/wine bar, affidati a degli esperti di marketing, che sanno studiare e arredare gli ambienti, in modo che rispecchino il concept del locale.

Noi di Essence Interiors, non solo possiamo seguire il tuo progetto di aprire un’enoteca dal punto di vista strategico, ma abbiano nel nostro team anche interior designer e artigiani che realizzano su misura arredi e complementi, seguendo la messa in opera dei lavori.

Pronto a brindare al successo con un buon vino?